websights Verifica dei documenti - TrustBuilder

Stai cercando inwebo.com? Siete nel posto giusto! Leggete tutto nel nostro post sul blog

Venite a trovarci di persona alle prossime fiere e conferenze del settore.

Unitevi a noi per un approfondito webinar di 30 minuti progettato per potenziare il processo di onboarding online delle vostre identità esterne!

Documenti ufficiali come prova di identità

Per essere sicuri al 100% dell'identità di una persona, è possibile integrare i documenti ufficiali con la verifica biometrica.

Che cos'è la verifica dei documenti?

Nella verifica dei documenti, i documenti ufficiali come carte d'identità, patenti di guida, passaporti... vengono utilizzati per verificare l'identità di un utente. Ciò si applica, ad esempio, nei Paesi in cui non sono disponibili Identity Provider (IdP) supportati dal governo, come Itsme o eHerkenning, o quando si effettua l'onboarding di cittadini stranieri che non hanno accesso a tali IdP.

La verifica dei documenti utilizza una combinazione di questi documenti e della biometria. Al momento dell'ingresso, viene chiesto a una persona di fotografare il documento ufficiale e di registrare un video selfie. Il nostro sistema di verifica dei documenti controlla che i documenti non siano falsi e confronta il selfie con l'immagine dei documenti. TrustBuilder copre i documenti legali di quasi 200 Paesi in tutto il mondo.

documento_verifica.png

Perché utilizzare la verifica dei documenti di TrustBuilder

TrustBuilder aggiunge un valore sostanziale alla verifica dei documenti.

Supporto per l'intero percorso del cliente

Se utilizzata durante l'onboarding, la verifica dei documenti da parte di TrustBuilder non solo verifica l'identità di un utente, ma può anche memorizzare le informazioni di verifica per un uso successivo. Le informazioni dell'utente saranno poi utilizzate per applicare, ad esempio, l'autenticazione biometrica, migliorando così l'esperienza del cliente.

Controllo degli accessi basato sui criteri

TrustBuilder estende la verifica dei documenti controllando le fonti esterne per ottenere informazioni aggiuntive, ad esempio se le persone sono presenti in un elenco di sanzioni, un elenco con persone politicamente esposte... Queste informazioni vengono utilizzate per alimentare politiche rigorose che concedono o negano l'accesso ad applicazioni e risorse.

Integrazione personalizzabile

La verifica dei documenti di TrustBuilder può essere personalizzata e integrata in un'applicazione mobile o addirittura in un sito web. Questo semplifica il processo di onboarding per l'utente finale. Le organizzazioni possono anche personalizzare il motore di verifica dei documenti per limitare l'onboarding a paesi specifici o a documenti specifici, ad esempio le patenti di guida.

Utilizzare la verifica dei documenti per l'autenticazione

Una volta che l'utente è salito a bordo utilizzando la verifica dei documenti, i clienti di TrustBuilder possono anche utilizzare il selfie registrato per scopi di autenticazione, ad esempio nel controllo degli accessi fisici o per consentire l'installazione di un'ulteriore app.

Conformità e audit

TrustBuilder consente ai suoi clienti di memorizzare i documenti e i selfie nel database universale, in modo da poter applicare tutte le norme sulla privacy. L'archiviazione delle informazioni serve anche come prova dell'utilizzo della verifica dei documenti, per audit e scopi legali.

Come implementare la verifica dei documenti

La soluzione di convalida dei documenti di TrustBuilder può essere implementata in diversi modi, offrendo un'identificazione a tutto tondo attraverso i dispositivi mobili, il web e persino il riconoscimento vocale.

Mobile

Il caso più comune di verifica dei documenti è quando una persona si iscrive a un'app o a un servizio utilizzando un dispositivo mobile. Il dispositivo mobile viene quindi utilizzato sia per scattare foto del documento ufficiale sia per fare un selfie che funge da ulteriore prova di identità.

Web

La verifica dei documenti può essere utilizzata anche durante l'onboarding o l'accesso ai servizi tramite un browser web. In questo caso, si utilizza la webcam per verificare i documenti e registrare un video selfie, oppure si fornisce un codice QR per completare l'identificazione tramite un dispositivo mobile.

Voce

La soluzione di verifica dei documenti di TrustBuilder supporta anche il riconoscimento vocale: un segmento di parola parlata può essere registrato e utilizzato a fini di autenticazione, ad esempio per confermare trasferimenti bancari di grande entità. In un contesto di call center, la soluzione vocale può anche essere utilizzata per identificare rapidamente un cliente e fornire un servizio clienti più veloce.

Fiducia da parte dei leader del settore